Ventisei richieste di contributo pervenute nell’ambito del bando 4/2020 “Ritorniamo a scuola 2020/2021” dalle scuole di ogni ordine e grado del territorio. Il Consiglio di amministrazione della Fondazione Carit le ha accolte e stanziato circa 350 mila euro per garantire il ritorno in aula di bambini e ragazzi in presenza e in sicurezza.

I progetti prevedono l’acquisto di dispositivi per la sicurezza individuale, nuovi arredi per il distanziamento sociale, macchinari per l’igienizzazione dei locali, attrezzature e arredi per il miglior utilizzo degli spazi esterni e quant’altro dirigenti e insegnanti hanno ritenuto necessario per affrontare al meglio l’impegno scolastico in questo periodo di pandemia.

Come avviene solitamente per la maggior parte dei bandi rivolti alla scuola, la partecipazione è stata straordinariamente alta. Oltre il 95% delle Istituzioni scolastiche del territorio ammesse ha presentato progetti meritevoli di finanziamento. “Di questo la Fondazione Carit è particolarmente lieta – dichiara il presidente Luigi Carlini – in quanto significa che si riesce a rispondere ad un reale bisogno della comunità e a soddisfare le esigenze dei giovani che rappresentano il futuro della nostra società”.


Il tuo browser non può riprodurre il video.


Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Disattiva audioDisattiva audioDisattiva audioAttiva audio



Spot

Attiva schermo interoDisattiva schermo intero

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante...

Forse potrebbe interessarti...


Devi attivare javascript per riprodurre il video.


L’elenco dei progetti finanziati è visibile sul sito internet ww.fondazionecarit.it nella sezione bandi. Gli enti interessati riceveranno la relativa comunicazione nel portale ROL.



Fonte articolo Terni Today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.