Ha nuovamente avvicinato a Perugia una influencer nonostante fosse già destinatario di un provvedimento di ammonimento da parte del questore e per questo un ventisettenne è stato bloccato dalla polizia.

Una vicenda cominciata circa tre anni fa e nel corso delle indagini è emerso che il giovane, dopo qualche messaggio sui social non corrisposto, si era fatto sempre più insistente inviando una quarantina di regali, tra cui rose e peluche, creando oltre un centinaio di falsi profili dai quali aveva continuato a molestarla.

L’influencer si era rivolta alla polizia dopo che il ventisettenne – riferiscono gli investigatori – si era appostato fuori della sua abitazione. Nonostante questo il giovane – sempre in base agli accertamenti – l’aveva pedinata inviandole foto che la ritraevano nelle sue attività quotidiane. La donna aveva quindi trasferito la sua residenza, interrompendo anche la propria attività per paura che dai contenuti pubblicati risalisse alla sua posizione.

Quando la donna è stata avvicinata in un locale del capoluogo umbro ha avvisato la polizia e il ventisettenne è stato arrestato per atti persecutori. Provvedimento convalidato dal giudice che dopo averlo rimesso in libertà ha disposto la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla donna, nonché di comunicare con lei con qualsiasi mezzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.