Redazione

05 settembre 2021 18:23



Due locali chiusi in pochi giorni in zona Fontivegge, uno dei quartieri più ‘difficili’ di Perugia in cui il degrado e la criminalità imperversano per la disperazione dei residenti, le cui segnalazioni invadono quotidianamenti i social oltre che i centralini della forze dell’ordine.


Dopo la chiusura per 30 giorni (seguita all’ennesima rissa tra bande di stranieri) di un esecizio commerciale da parte del questore Antonio Sbordone per la riscontrata presenza di pregiudicati all’interno e nei pressi della stessa attività, oggi è arrivata quella di cinque giorni da parte della polizia minucipale per un locale etnico, in cui un’ottantina di persone sono state sorprese a ballare senza mascherine né Grenn Pass e senza rispetto del distanziamento in violazione delle normative anti-Covid.


Due operazioni commentate con soddisfazione sui propri profili social da Luca Merli, assessore alla Sicurezza del Comune di Perugia: “Non si rispettano le regole? Si chiude! Avanti così!”.











Fonte articolo Perugia Today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.