“In occasione dell’avvio del nuovo anno scolastico formuliamo un sincero augurio alle bambine e ai bambini, alle ragazze e ai ragazzi umbri che si accingono a tornare tra i banchi di scuola”. Lo dichiarano la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, e l’assessore all’istruzione e al diritto allo studio, Paola Agabiti.

“Cari studenti, negli ultimi mesi avete pagato un prezzo altissimo a causa delle conseguenze della pandemia. Adesso per voi è arrivato il momento di ripartire con le lezioni in presenza, insieme ai vostri compagni e agli insegnanti – dice Tesei – La scuola è e sarà fondamentale per il vostro futuro e per quello delle comunità in cui vivete. Studiate, impegnatevi, sostenetevi a vicenda. Grazie all’istruzione – ha concluso la presidente – potrete contribuire alla realizzazione di uno sviluppo sostenibile, di città più vivibili, di una regione migliore, di una nazione da amare ancora di più”.

“La Regione ha messo in campo ogni strumento a sua disposizione per consentire un avvio dell’anno scolastico in sicurezza e serenità – sottolinea Agabiti – Un impegno portato avanti insieme a tutte le istituzioni coinvolte, per garantire un effettivo diritto allo studio per i nostri ragazzi e allo stesso tempo quello alla salute per loro, per le famiglie e per il personale della scuola”.


Il tuo browser non può riprodurre il video.


Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Disattiva audioDisattiva audioDisattiva audioAttiva audio



Spot

Attiva schermo interoDisattiva schermo intero

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante...

Forse potrebbe interessarti...


Devi attivare javascript per riprodurre il video.


“Per questo ritengo doveroso ringraziare tutti coloro che si sono adoperati per consentire la riapertura in sicurezza delle scuole, dall’Ufficio scolastico regionale ai dirigenti scolastici, dai sindaci ai presidenti delle province, dalla struttura regionale agli insegnanti e alle famiglie. La presenza della Regione non si esaurirà con la prima campanella. Continuerà ad essere quotidiana, per assicurare una vicinanza reale dell’istituzione regionale a un mondo che rappresenta il presente e il futuro dell’Umbria”.



Fonte articolo Terni Today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.