La Comunità Incontro Onlus di Molino Silla di Amelia ha celebrato la Giornata mondiale contro la droga insieme ai futuri “baschi verdi” della Guardia di finanza e al sottosegretario di Stato alla Difesa Giorgio Mulè.

 Alla vigilia della ricorrenza, per la struttura terapeutica fondata da don Gelmini arriva anche un riconoscimento istituzionale: è stata infatti chiamata a far parte del tavolo tecnico sulle dipendenze, istituito nelle scorse settimane dal
sottosegretario alla Salute Andrea Costa. Il compito sarà di proporre metodologie per verificare l’appropriatezza e la qualità dei percorsi di trattamento e riabilitazione erogati ai soggetti affetti da dipendenze.
Questa mattina si è svolta a Molino Silla una iniziativa – riferisce la stessa Comunità Incontro – “di autentica crescita umana” con la visita degli allievi finanzieri impegnati nel 21/o corso presso la Scuola addestramento di specializzazione della Guardia di finanza di Orvieto. Una mattinata che ha visto numerosi momenti di confronto, condivisione e rinascita, con le ragazze e i ragazzi in percorso che hanno portato la propria
testimonianza di vita.

Nel corso della mattinata, si è recato a Molino Silla, come detto, anche il sottosegretario Mulè. “La droga – ha detto – non si combatte con la droga. La Comunità incontro di Amelia è presidio sicuro di speranza, impegno sociale, integrazione dove si respira aria buona di solidarietà. Qui ci sono persone che hanno deciso di affrontare una difficile battaglia. Concedersi una seconda possibilità è un loro diritto sacrosanto. Abbiamo il
dovere di aiutarli ad affrontare questo percorso molto impegnativo”.

“La prevenzione e la repressione dei traffici e della diffusione delle droghe – ha aggiunto – sono una priorità del governo. Le nostre forze di polizia sono impegnate ogni giorno nell’azione di contrasto al narcotraffico. La presenza oggi di una rappresentanza della Guardia di finanza è un segnale forte di fiducia. La fiducia e il sostegno che nelle donne e uomini in divisa può trovare chi ha smarrito il sentiero e ha bisogno di aiuto”. (ANSA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.