Città di Castello. “Gli agenti del personale del Distaccamento della Polizia Stradale di Città di Castello, a seguito di richiesta al numero di emergenza, sono intervenuti in un’area di servizio lungo la Statale 3 Bis dov’era stata segnalata la presenza di una persona in escandescenza, particolarmente aggressiva.

Giunti sul posto, gli agenti sono stati avvicinati da una donna che, agitata e spaventata, ha dichiarato di trovarsi in difficoltà per via dell’atteggiamento molesto assunto dal compagno, in evidente stato di ebrezza.
La donna ha riferito che, nonostante i ripetuti inviti a risalire sull’auto, l’uomo ha iniziato ad insultarla e a minacciarla. Neanche la presenza degli operatori è servita a riportarlo alla calma.
L’uomo ha proseguito con la propria condotta aggressiva, minacciando i poliziotti che si sono visti costretti, visto lo stato di alterazione dell’uomo, a richiedere l’ausilio di una pattuglia dei Carabinieri e del personale del 118.
Riportato alla calma, è stato identificato e successivamente accompagnato all’ospedale per le cure del caso.
Al termine degli accertamenti di rito, l’uomo – un cittadino italiano, classe 1985 – è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per i reati di violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale, Oltraggio e manifesta ubriachezza.”

Così, in una nota, la Questura di Perugia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.