(ANSA) – PERUGIA, 27 DIC – “Il mio vuole essere un messaggio a non avere paura del vaccino, un esempio per la popolazione”: a dirlo è Michela Cardamone, medico del team vaccinale della Usl 1, la prima a ricevere in Umbria quello per il Covid. “Spero di essere d’aiuto a chi è titubante” afferma parlando con l’ANSA.
    Sottolineando anzitutto di “stare bene così come tutti gli altri che hanno ricevuto le dosi” nel ‘vaccine day’.
    La dottoressa Cardamone è responsabile di due centri di salute a Perugia. “Nella mia attività professionale – spiega – ho vaccinato tantissime persone, bambini e adulti. Non ho avuto esitazioni quando mi hanno detto che sarebbe toccato a me per il Covid e mi sono sottoposta all’inoculazione con la massima tranquillità”.
    “Penso che sia un dovere nei confronti dei pazienti – ribadisce – che un medico si vaccini. Abbiamo aspettato questo momento per tante settimane e ora sarebbe un peccato sprecare l’opportunità. Bisogna superare le paure perché i vaccini sono uno strumento di protezione importante nella pandemia di Sars-CoV-2”. Uno strumento per “tornare alla normalità” nel rapporto “anche umano” tra medico e paziente – sottolinea ancora – “oggi necessariamente ‘allontanati’ dagli strumenti di protezione (come mascherine e visiere) necessari per bloccare la diffusione del virus”.
    “Sono lusingata – ha concluso la dottoressa Cardamone – per essere stata anche io protagonista di questa giornata europea dedicata al vaccino, da qui possiamo ripartire”. (ANSA).
   





Agenzia di Stampa Ansa Umbria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.