Anche la seconda perturbazione legata alla complessa area depressionaria che da una settimana sta interessando la penisola italiana tende a portarsi sull’area danubiana e balcanica, di conseguenza  sull’Italia la pressione da domani sabato 17 tenderà ad aumentare gradualmente e il tempo tenderà a migliorare con un diradamento progressivo della nuvolosità e delle precipitazioni. Tempo in ulteriore miglioramento per domenica 18 solo con annuvolamenti pomeridiani lungo l’appennino. Poi per l’inizio della prossima settimana un cuneo di alta pressione di origine nord-africana tenderà a portarsi soprattutto sulle regioni centro-meridionali della penisola portando tempo stabile e soleggiato con un sensibile aumento delle temperature che al sud e sulle isole potrebbero di nuovo portarsi a ridosso dei 30 gradi, tuttavia da giovedì 22 sull’arco alpino occidentale si faranno sentire i primi effetti di nuova perturbazione di cui ne parleremo nei successivi appuntamenti.

Sull’Umbria a differenza della prima perturbazione, che non ha portato precipitazioni di rilievo, questa seconda invece ha distribuito piogge piuttosto estese e abbondanti soprattutto sul settore sud-orientale della regione (folignate e  spoletino in particolare). Da domani, sabato 17, il tempo tenderà a migliorare in maniera generale e decisa con residue annuvolamenti solo durante il pomeriggio nell’area appenninica dove non mancheranno piovaschi o rovesci locali. Per domenica 18, il tempo tenderà ad un ulteriore miglioramento con temperature in ripresa al mattino, non mancheranno la formazione di nebbie e foschie in dissolvimento durante la giornata. Poi da lunedì 19 fino a tutto giovedì 22  il tempo su tutta la regione, grazie all’arrivo del cuneo di alta pressione, tenderà alla stabilità con nebbie al mattino e soleggiato durante la giornata, anche le temperature massime tenderanno ad aumentare fino a sfiorare i 25 gradi.

Gianfranco Angeloni, Perugia Meteo



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.