“Gli agenti del Commissariato di Polizia di Foligno, a seguito di una chiamata pervenuta presso la Sala Operativa, sono intervenuti in Piazza San Domenico dove era stata segnalata una animata lite fra un uomo e la propria compagna.

A richiedere l’aiuto della Polizia di Stato è stata la figlia della donna, preoccupata per l’incolumità della propria madre a causa dell’atteggiamento aggressivo del compagno.
Giunti sul posto, gli agenti della Squadra Volante hanno preso contatti con la donna che, dopo essere stata tranquillizzata, ha riferito agli operatori che dopo la lite il compagno questo si era allontanato dalla piazza e si era recato a casa.
Gli agenti, a quel punto, hanno accompagnato la donna presso la sua abitazione dove, ad attenderla, c’era il compagno identificato come un cittadino nordafricano.
Gli agenti, vista la situazione di tensione, hanno invitato l’uomo a tenere una condotta meno aggressiva, anche a tutela della serenità della figlia della compagna. Il 30enne ha così deciso di allontanarsi spontaneamente dall’abitazione.
Gli operatori dopo aver informato la donna della possibilità di rivolgersi ad apposite strutture specializzate come i Centri antiviolenza, hanno invitato la donna a richiamare immediatamente il numero di emergenza in caso di necessità.
La Questura di Perugia, alla luce di quanto accaduto, ricorda che la Polizia di Stato ha messo a disposizione dei cittadini l’app “YouPol” che consente di segnalare anche in forma anonima, oltre a episodi di spaccio e bullismo, anche reati di violenza che si consumano tra le mura domestiche.”

Così, in una nota, la Questura di Perugia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.