Dal mese di marzo è attivo il nuovo servizio di dietetica presso l’ambulatorio oncologico degli ospedali della Media Valle del Tevere e di Assisi. Possono accedervi sia pazienti in trattamento attivo con terapie antitumorali che in follow-up per pregressa malattia oncologica, su indicazione dell’oncologo curante. L’offerta assistenziale dell’Usl Umbria 1 si arricchisce così di una nuova risorsa, tesa a migliorare la presa in carico multiprofessionale del paziente oncologico e l’umanizzazione delle cure, e che sarà estesa presto anche nel Trasimeno.

La nutrizione clinica in oncologia è parte integrante del percorso terapeutico-assistenziale, è considerata una terapia di supporto a tutti gli effetti, finora spesso sottovalutata ma fondamentale per migliorare l’aspettativa e la qualità di vita dei pazienti con tumore. La malnutrizione per difetto o per eccesso, infatti, può compromettere anche l’esito del trattamento antitumorale in atto. In particolare, i pazienti malnutriti, a causa della patologia di base o dei trattamenti, hanno una probabilità più elevata di abbandonare le terapie oncologiche e ne tollerano con più difficoltà gli effetti collaterali. Per queste ragioni, la precoce identificazione della malnutrizione e la conseguente attuazione di un percorso nutrizionale personalizzato possono promuovere il recupero e migliorare la prognosi.

Anche nel distretto del Trasimeno nei prossimi giorni sarà attivo un ambulatorio di nutrizione clinica dedicato ai pazienti oncologici, che potranno accedervi su indicazione e prescrizione dell’oncologo. Il medico nutrizionista effettuerà consulenze anche a favore dei pazienti ricoverati nei reparti di medicina, per rispondere ad un’esigenza assistenziale altrettanto importante. In questi giorni saranno formalizzati sede ed orari di tale attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.