[ad_1]

Con la tradizionale cena ‘Pane mortadella e mela’


(ANSA) – AMELIA (TERNI), 25 SET – Si celebra domenica a
Molino Silla di Amelia, con la tradizionale cena ‘Pane
mortadella e mela’, il 41/o anniversario della fondazione della
Comunità Incontro. Come ogni anno si ricorderà il pasto che don
Pierino Gelmini portò a tavola la sera del 27 settembre del
1979, quando con una manciata di ragazzi finiti nel tunnel della
droga trascorse la prima sera a Silla.
   
Da allora la Comunità Incontro è diventata una delle
principali strutture terapeutiche a livello internazionale, con
10 sedi operative in Italia e centri in Slovenia, Spagna,
Thailandia, Bolivia e Costa Rica. Dall’inizio del progetto
comunitario ad oggi nelle strutture sono stati accolti
complessivamente 300 mila ragazzi. In Italia, fra accoglienza e
residenza si registra ogni anno un turnover di 700 persone.
   
Quest’anno – spiega la Comunità – a causa della pandemia, la
ricorrenza di ‘Pane Mortadella e Mela’ non potrà essere
condivisa con il pubblico esterno, ma verrà ricordata con una
cerimonia ristretta alla sola presenza dei ragazzi ospiti e
dello staff.
   
“Quella di domenica – spiega il capo struttura della Comunità
Incontro Onlus, Giampaolo Nicolasi – sarà una giornata per
ricordare l’impegno di don Pierino nella lotta alla droga: un
impegno che la Comunità intende onorare ogni giorno”. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA