[ad_1]

E’ riuscito a uscire dal carcere di Capanne un anno e mezzo prima del previsto chiedendo e ottenendo la “liberazione anticipata”. Ma gli agenti della Questura di Perugia non si sono fatti cogliere impreparati. Nel giorno della scarcerazione gli agenti dell’Ufficio Immigrazione diretto dal vice questore Erika Veronica Di Francesco hanno attuato il Provvedimento di Espulsione firmato dal Prefetto di Perugia: preso e portato CPR – Centro di Permanenza per il Rimpatrio di Gradisca d’Isonzo (Gorizia) per essere immediatamente espulso dal Territorio Nazionale e rimpatriato nel proprio paese di origine. 

L’uomo, un 37enne tunisino, nel febbraio del 2014 ha aggredito e ferito al volto con una mannaia un tunisino di 45 anni alla stazione di Milano centrale. Gli agenti della polizia ferroviaria sono riusciti a disarmarlo e lo hanno arrestato. Il nordafricano è entrato in Italia a gennaio 2014, dieci giorni dopo ha commesso il primo reato di furto e a febbraio quello di resistenza a pubblico ufficiale.Il Tribunale di Milano, con sentenza del 3 luglio 2014 e confermata dalla Corte d’Appello nel 2015, lo ha condannato a 8 anni e 4 mesi nel carcere di San Vittore per tentato omicidio.

Nell’agosto 2016 è stato trasferito nel carcere di Capanne e ha richiesto la “liberazione anticipata”. Un Istituto, spiega la Questura di Perugia, a discrezione del Magistrato di Sorveglianza che, secondo l’ordinamento giudiziario italiano, permette al detenuto di poter richiedere, per ogni semestre di pena scontata solo quando si ravvisi la mancanza di rilievi disciplinari ed in forma cumulativa di semestre in semestre, una riduzione di 45 giorni.


Il tuo browser non può riprodurre il video.


Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Disattiva audioDisattiva audioDisattiva audioAttiva audio



Spot

Attiva schermo interoDisattiva schermo intero

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante...

Forse potrebbe interessarti...


Devi attivare javascript per riprodurre il video.


Grazie alle istanze di liberazione anticipata l’uomoè riuscito ad uscire dal carcere il 19 agosto anziché il 2 febbraio 2022.

[ad_2]

Fonte articolo Perugia Today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *