“C’è una grossa vipera sul mio pianerottolo”. Reazione comprensibile, almeno per la maggior parte delle persone. Soprattutto se ci si trova di fronte ad un rettile lungo più di un metro e mezzo.

“E l’epilogo spesso è disastroso per il povero rettile”, dicono da WildUmbria, il centro di recupero di animali selvatici, intervenuto a Narni per salvare uno “splendido esemplare di Elaphe quatuorlineata (Cervone, per i meno addetti ai lavori), intrappolato nel pianerottolo di una casa”.

“Più di 150 cm di rettile – spiegano – che se ne stava terrorizzato dietro dei bidoni, soffiando, attorniato da gatti e da una signora altrettanto terrorizzata”. Il serpente è stato recuperato e messo in libertà. “Buona vita gigante strisciante”



Fonte articolo Terni Today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.