Nevicate in Italia. Piogge intense e temporali, in molte regioni.
Nevicate in Italia. Piogge intense e temporali, in molte regioni.

 

METEO SINO ALL’IMMACOLATA 2020

La neve è giunta in Val Padana diffusamente, seppur non in modo omogeneo, con l’intrusione d’aria fredda richiamata da est. Le nevicate sono state più intense tra Emilia centro-occidentale, bassa Lombardia, basso Piemonte e settori centrali del Veneto, dove i fiocchi si sono depositati favorendo alcuni centimetri d’accumulo anche in pianura.

 

Una fitta nevicata si è avuta sulle Alpi e Prealpi centro orientali. La neve si è vista anche in quasi tutta la Lombardia, poi copiosa in Appennino tosco-emiliano, dove ha raggiunto picchi di oltre i 30 cm di accumulo.

 

Il maltempo infierisce anche il resto d’Italia.

 

Dicembre è iniziato molto dinamico e di stampo tipicamente invernale, che il mese di novembre che era trascorso dominato dall’anticiclone. Piogge e rovesci si estendono dalla Sardegna alle regioni tirreniche, con la perturbazione in lento movimento verso il Sud.

 

Nevica anche lungo l’Appennino centrale, oltre che i rilievi della Sardegna.

 

Siamo dinanzi alla prima vera offensiva invernale della stagione, con l’aria fredda dall’Europa nord-orientale che ha raggiunto parte dell’Italia, penetrando verso il Mediterraneo attraverso la Valle del Rodano.

 

NUOVO ASSALTO PERTURBATA INVERNALE VERSO IL WEEKEND

Il primo vero freddo invernale ha raggiunto parte dell’Italia, non è stata un’ondata di gelo, infatti i termometri sono stati tutto sommato non molto discantanti da quella che è la media del periodo.

 

La Penisola italiana è divisa a metà, e nel Sud prevarrà una circolazione ancora più mite. Il contrasto fra le due distinte masse d’aria non fa altro che esaltare il maltempo sull’Italia che sarà esposta a nuovi impulsi perturbati forieri di maltempo.

 

Nel finire della settimana si svilupperà un nuovo possente affondo di una saccatura fredda dalla Groenlandia, che invaderà l’Europa Occidentale, sprofondamento fin sul Mediterraneo. Si attende un aggravamento del maltempo sull’Italia tra venerdì e il weekend, con rischio di fenomeni occasionalmente intensi.

 

Affluirà aria temporaneamente più mite, ma al Nord non sono da escludere locali nuove nevicate fino in pianura, specie all’estremo Ovest, specie in una prima fase, per il cuscinetto d’aria fredda atteso persistere nei bassi strati. In Piemonte e Valle d’Aosta è attesa una fitta nevicata.

 

Le temperature saranno più miti sul resto d’Italia, a causa di una circolazione più umida meridionale.

 

Correnti fredde d’origine polare si espanderanno poi gradualmente su gran parte d’Italia nel corso d’inizio settimana, irrompendo dalla Valle del Rodano con neve anche sui rilievi appenninici fino a quote medie. Sarà una situazione abbastanza atipica per questi ultimi anni per il mese di Dicembre, che di norma non vede scambi meridiani così accentuati.

 

Tutto ciò sta avvenendo per una criticità del Vortice Polare, annunciata alcuni giorni fa.

 

METEO GIOVEDI’ 3 DICEMBRE, MALTEMPO MA IN ROTTA AL SUD

Rimarrà un contesto diffusamente instabile, con precipitazioni nevose anche in collina o a bassa quota tra Emilia, Triveneto e Marche, ma in esaurimento. L’instabilità interesserà anche Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna con precipitazioni intermittenti e spruzzate di neve sui rilievi oltre gli 1000-1200 metri, localmente a quote a tratti inferiori.

 

In giornata le precipitazioni si concentreranno al Sud Italia, con piogge e rovesci inizialmente anche intensi e temporaleschi, ma in attenuazione su Campania ed ovest Sicilia. Dalla tarda sera si avrà un nuovo aumento delle nubi al Nord-Ovest, con qualche nevicata sul Piemonte e la Valle d’Aosta, in sensibile intensificazione in nottata. Peggioramento anche in Liguria con neve a quote basse, specie su savonese e genovesato.

 

Il nuovo peggioramento sarà causato dall’avanzata del nuovo fronte che porterà una nuova fase di maltempo soprattutto nei giorni successivi.

 

ULTIMA PARTE DI SETTIMANA, METEO COMPROMESSO

Il fronte entrerà poi nel vivo venerdì al Nord, con maltempo fin dal mattino, in estensione dal Nordovest al Triveneto. Ci sarà la possibilità di neve abbondante sulle Alpi fino a quote inizialmente basse, tanto che nevicherà inizialmente fin in pianura su parte del Nord-Ovest tra Piemonte e Lombardia occidentale. Neve cadrà per tutto il giorno in Valle d’Aosta, sino ai fondivalle.

 

Piogge raggiungeranno anche i settori tirrenici, divenendo intense e localmente temporalesche tra Sardegna, Toscana, Umbria e Lazio. Nevicherà oltre gli 800-1000 metri sulla dorsale tosco-emiliana. Sabato il maltempo si concentrerà tra Nord-Est e Centro Italia, in particolare la fascia tirrenica. La quota neve è attesa in risalita sulle Alpi.

 

INVERNO, MA CON SBALZI TERMICI

Il freddo è atteso pungente almeno al Nord con il ritorno delle gelate notturne e mattutine, mentre al Sud la depressione mediterranea favorirà il richiamo di correnti più miti dai quadranti meridionali. Negli ultimi giorni della settimana prevarrà una circolazione da sud, con ulteriore rialzo termico, ma assai più limitato al Nord, dove il freddo farà fatica ad essere scalzato dai bassi strati, specie nel settore occidentale, dove farà freddo con alto tasso di umidità.

 

ULTERIORI TENDENZE METEO

La tendenza non appare favorevole ad alcun miglioramento nemmeno nei giorni a seguire e pertanto sino all’Immacolata si preannuncia frequente maltempo, freddo e meteo instabile per gran parte della Penisola, con occasione per neve a bassa quota al Nord. Fenomeni piovosi intensi continueranno a colpire a più riprese le regioni del versante tirrenico.

Rammentiamo che le previsioni meteo con validità sino a 5 giorni hanno una maggiore affidabilità rispetto a quelle a più lungo termine.

 

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d’Italia:

– ANCONA
– AOSTA
– BARI
– BOLOGNA
– CAGLIARI
– CAMPOBASSO
– CATANZARO
– FIRENZE
– GENOVA
– L’AQUILA
– MILANO
– NAPOLI
– PALERMO
– PERUGIA
– POTENZA
– ROMA
– TORINO
– TRENTO
– TRIESTE
– VENEZIA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.