[ad_1]

bandecchi

Intervista al presidente rossoverde: “Temo ci portino via Lucarelli”

Michele Fratto

Speranze, preoccupazioni, progetti e quella voglia mai sopita di “far divertire il popolo ternano”. Non poteva che iniziare con un “a tu per tu” insieme al presidente della Ternana Stefano Bandecchi il nuovo anno. 

Presidente Stefano Bandecchi, che anno è stato il 2020? “Sicuramente un anno difficile, complesso, che entrerà nella storia. Abbiamo navigato a vista su tutti i fronti, valutando la situazione giorno dopo giorno”.

E cosa prevede per il 2021? “Sarà un altro anno difficile, dove continueremo a restare alla finestra almeno fino a maggio, leccandoci le ferite di quanto successo nell’anno appena trascorso”.

Spostando il discorso sul campo di gioco, si aspettava la Ternana prima in classifica alla sosta natalizia? “Ah perché siamo primi? Mi ha appena dato una notizia. Battute a parte, non mi aspettavo questo genere di risultati ma sono contento di quanto successo fino adesso. I ragazzi sprigionano sintonia costruttiva in ogni partita non solo in campo ma anche con l’ambiente di Terni e Cristiano Lucarelli si sta dimostrando una persona molto capace in ambito calcistico”.

Lei è stato il primo a definire Lucarelli come scelta giusta per ripartire dopo l’uscita nei playoff della passata stagione. A distanza di tre mesi è stata la scelta giusta? “Devo dire che me l’aspettavo così, anche per come sta conducendo in questo momento la squadra. Ho solo paura che qualcuno possa portarcelo via da un momento all’altro”.

Per quello basterebbe blindarlo: “Oppure – continua con il sorriso sulle labbra – dire che sta facendo male così da allontanare un po’ di occhi indiscreti”.

Lei non ha mai nascosto la sua avversione nei confronti del mercato di riparazione, però la finestra di gennaio è alle porte: “Bravo, vedo che ricorda bene quanto detto in passato. A me il mercato di gennaio non piace per niente. Il direttore Leone può anche andare in villeggiatura a Dubai dal 3 gennaio fino al 2 febbraio”.

Quali sono gli obiettivi per il 2021? “Dare soddisfazioni ai ternani sperando di farli divertire”.

Pensa che gli stadi riapriranno? “Si dovrà riaprire in piena sicurezza e senza leggerezza. Per questo non penso che succederà in questa stagione. In fondo i tifosi ternani, e non solo, hanno il vantaggio di poter vedere le proprie squadre su Cusano Italia Tv, canale 264 del digitale terrestre”.

Lei a fine partita va negli spogliatoi a complimentarsi con gli avversari, mentre in altre piazze continuano a sperare in un calo della Ternana: “Fanno bene. In questo momento siamo primi e trovo giusto che gli altri tentino di sperare in una nostra debacle. Gufare in questi casi è lecito”.



[ad_2]

Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *