[ad_1]

Un profondo ciclone oceanico si sta abbordando le Isole Britanniche. Ad esso è associato un potente e articolato fronte perturbato che nel corso della giornata di lunedì arriverà l’Italia. Tra lunedì e martedì avremo maltempo su buona parte del nostro Paese, con la possibilità di fenomeni anche di forte intensità. Tornerà la neve sulle Alpi, stavolta quote decisamente inferiori rispetto discorsi giorni.

 

 

Quanto descritto è un intenso ciclone oceanico, che quest’anno si presentano più frequentemente gli altri anni. La stagione delle tempeste oceaniche quest’anno cominciata già attorno a Ferragosto, quando una forte burrasca interessato le Isole Britanniche.

 

È per tal motivo che sono aumentate di frequenza allerte meteorologiche diramate dai servizi meteo e le autorità preposte nell’Europa occidentale. Così anche sono cresciuti i danni causati dalle intemperie.

 

Queste forti bassi pressioni, solitamente interessano anche l’Italia, dove giungono le perturbazioni talvolta anche di forte intensità, amplificate dall’energia potenziale disponibile nel Mar Mediterraneo. Ma simili tempeste come quella in atto attualmente in Atlantico, per fortuna non raggiungono il Mediterraneo d’Italia, dove cagione avrebbero incredibili danni.

 

Nella mappa che presentiamo, illustra la presenza di forti anomalie che vedono l’Occidente dell’Europa sotto un sistema di bassa pressione molto intenso, e soprattutto l’Ucraina e la Russia, con anomalie positive.

 

Nell’Europa orientale quest’anno l’avvento dell’autunno appare piuttosto tardivo. Così anche nella Russia europea il freddo è piuttosto assente. A Mosca la colonnina di mercurio continua a mantenersi superiore alla media, eccezion fatta per qualche giorno fa quando si sono verificate delle precipitazioni che hanno poi prodotto anche del nevischio.

 

In genere, attorno alla fine di ottobre, a Mosca si attende la prima neve, e non è di certo un evento di nevischio a determinarne quest’anno la normalità, dato che la temperatura continua ad essere troppo elevata.

 

Ma sul freddo invernale avremo che dire in altri approfondimenti, in quanto per ora il focus è verso questo peggioramento piuttosto consistente che si verificherà subito, all’inizio della settimana.

 

 

Rammentiamo che le previsioni meteo con validità sino a 5 giorni hanno una maggiore affidabilità, mentre questa decresce man mano che ci allontaniamo nel tempo.

 

METEO CITTÀ

– ANCONA
– AOSTA
– BARI
– BOLOGNA
– CAGLIARI
– CAMPOBASSO
– CATANZARO
– FIRENZE
– GENOVA
– L’AQUILA
– MILANO
– NAPOLI
– PALERMO
– PERUGIA
– POTENZA
– ROMA
– TORINO
– TRENTO
– TRIESTE
– VENEZIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *