[ad_1]

Polemiche per post su Fb.”Ironia non compresa” scrive in seguito


(ANSA) – PERUGIA, 09 GEN – Fa discutere a Perugia un post che
l’assessore comunale allo sport e al commercio, Clara
Pastorelli, di Fratelli d’Italia, ha pubblicato nelle “storie”
del suo profilo Facebook facendo riferimento all’assalto al
Campidoglio di Washington, con una sua foto nella quale indossa
un grande colbacco e, secondo molti utenti di Fb, ricorda
l’abbigliamento di Jake Angeli, lo Sciamano che ha guidato
l’assalto. “Forza sempre e comunque Stati Uniti d’America.
   
Spesso ciò che sembra reale non lo è. Fb bannerà pure me?”, era
scritto nel post, in merito anche alla decisione di Mark
Zuckerberg di bloccare gli account di Trump.
   
In un secondo post, Clara Pastorelli è poi nuovamente
intervenuta sulla vicenda, con alcune precisazioni. “Ho cercato
di esprimere – scrive – anche, mi sia consentito, con un minimo
di, chiaramente non compresa, ironia, che: non credo sia
semplice, nè opportuno dare giudizi certi sui fatti recenti di
CApitol Hill, al netto di una ferma e scontata condanna dei modi
e della sconcertante violenza usata. Storicamente molti pericoli
per la democrazia sono stati volutamente nascosti o velati,
davvero non si vedono i rischi o potenziali tali che possono
provenire da società private, i giganti del web, che oscurando e
cancellando il profilo di un presidente di una nazione si
sostituiscono con protervia e arroganza alla magistratura e/o
alle istituzioni a ciò deputate, così calpestando, nel caso di
specie, la più risalente costituzione del mondo?”. Specifica
infine: “Nella foto non sono vestita da ‘Angeli’ ma se mai, sia
consentito, e paradossalmente, da zarina”. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA