Perugia – I Lions Club dell’Umbria, nell’ultimo anno, hanno donato pacchi alimentari a quasi 3.000 famiglie umbre, per un controvalore economico stimato che si aggira intorno ai 140.000 euro.

Un impegno sociale che trova il fulcro nella principale missione lionistica: “we serve”, il servizio verso i deboli e i meno fortunati.
“Il progetto Sostegno Alimentare Lions – spiega Fabrizio Sciarretta, coordinatore dei Lions Club di Lazio, Sardegna e Umbria – vede in campo ormai da due anni 11 club umbri che ogni mese distribuiscono pacchi alimentari come aiuto significativo per le famiglie le cui difficoltà economiche si sono acuite a causa del covid. La maggior parte degli alimenti che distribuiamo – prosegue Sciarretta – ci vengono forniti dal Banco Alimentare dell’Umbria a cui si vanno ad aggiungere le derrate acquistate direttamente dai club o donate da aziende e privati. Nei prossimi mesi lavoreremo sia per creare nuovi rapporti di collaborazione con aziende alimentari e della grande distribuzione che per promuovere punti di raccolta solidale nei supermercati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.