Gianguido Cucciarelli è il nuovo presidente del Rotary Club International di Foligno: la cerimonia di insediamento si è svolta nella splendida cornice del Delfina Palace Hotel in occasione del tradizionale appuntamento del ‘Passaggio della Campana’ durante la quale il presidente uscente Roberto Pagliacci gli ha simbolicamente consegnato il collare.

Presentato anche il direttivo che guiderà il club folignate per l’anno rotariano 2022 / 2023 composto dal Presidente Incoming Federico Berti Piras e dal Past President Roberto Pagliacci; dal Segretario Alessio Fiacco, dal Tesoriere Fabio Castellani, dal Prefetto Isabella Gaudino, dai consiglieri Alfiero Moretti, Marco Tomassini, Leonardo Lupidi, Letizia D’Ingecco e dal comunicatore Claudio Bianchini.
Alfiero Moretti sarà anche il presidente della Commissione Rotary Foundation nonché Reponsabile della Formazione dei nuovi soci; Marco Tomassini Presidente della Commissione Effettivo.
Ha partecipato alla serata il sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini esprimendo compiacimento per il grande rapporto di collaborazione avviato in questi anni ed augurando buon lavoro al neo presidente ed al nuovo direttivo.
Alla serata, particolarmente partecipata da soci, familiari ed ospiti, erano presenti anche rappresentanti degli altri club service del territorio e l’Assistente del Governatore Distrettuale Giovanni Bianchini.
Nominati anche i presidenti delle Commissioni: Silvia Pantalla all’Amministrazione del Club; Salvatore Ferocino per la Revisione dello Statuto; Alessandro D’Ingecco per le Relazioni Pubbliche; Alessandro Silvestrini per le Nuove Generazioni; Giovanni Lupidi per la Salute Pubblica; Dromo Faffa per l’Ambiente ed Alessandro Pagliacci per l’Intervento Sociale.
Giorgia Cirifino, rappresentante del Rotary presso il Rotaract di Foligno si occuperà della creazione di un club Interact a Foligno.
“Ci mettiamo al servizio del territorio e della comunità, nel puro spirito rotariano – ha dichiarato il neo presidente Gianguido Cucciarelli – confidando nella collaborazione degli iscritti, delle istituzioni e del grande mondo dell’associazionismo, per costruire insieme nuove opportunità di sviluppo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.