“Brutta disavventura per una 54enne che era andata a trovare i propri defunti. La donna si era recata al Cimitero di Bastia Umbra per portare dei fiori e pregare sulla tomba dei propri genitori quando, immersa nella preghiera, non si è resa conto della sirena che anticipava la chiusura. Così, quando si è avviata verso l’uscita, si è accorta che i cancelli del cimitero erano chiusi. Dopo aver verificato la presenza del custode, che purtroppo era già andato via, la donna ha deciso di contattare la Polizia di Stato raccontando quanto le era accaduto.

Gli agenti del Commissariato di Assisi, dopo averla tranquillizzata sul loro immediato intervento, hanno allertato la Polizia Locale per rintracciare il custode e consentire il prima possibile l’uscita della signora dal cimitero. Giunti sul posto, i poliziotti della Squadra Volante hanno atteso insieme alla 54enne l’arrivo del custode che dopo pochi minuti era sul posto per aprire i cancelli e consentire alla donna di uscire. La 54enne, dopo aver ringraziato i poliziotti che l’hanno rassicurata per tutto il tempo necessario fino all’arrivo del custode, ha quindi potuto fare ritorno a casa dopo la brutta avventura.”

Così, in una nota, la Questura di Perugia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.