Il sindaco Andrea Romizi e l’assessore alla sicurezza Luca Merli, a nome dell’intera Amministrazione comunale, esprimono ferma condanna per l’episodio che ha visto coinvolto, nella mattina di martedì 8 marzo, l’ufficio postale della frazione perugina di Ponte Pattoli.

L’ufficio, nello specifico, è stato oggetto di una rapina ad opera, da quanto si è appreso finora, di almeno quattro malviventi armati di pistola e coltello. Durante il blitz è stato colpito alla testa il direttore delle poste per aver opposto resistenza alla rapina e medicata in ambulanza una donna sotto shock.

“Vogliamo esprimere tutta la nostra solidarietà – sottolineano il sindaco Romizi e l’assessore Merli – al direttore dell’ufficio postale ed alla popolazione di Ponte Pattoli per questo gravissimo e preoccupante episodio, accaduto peraltro in pieno giorno ed alla presenza di tanti clienti. Vicende come questa ci inducono a non abbassare mai la guardia nella lotta alla criminalità; per questo, nel ringraziare tutte le forze dell’ordine per l’incessante lavoro che svolgono giornalmente in città per garantire la sicurezza della popolazione, rivolgiamo loro un appello affinché intensifichino, per quanto possibile, la loro presenza in tutti i quartieri di Perugia, dal centro storico alle periferie. Per ciò che ci riguarda, confermiamo anche in questa occasione la massima disponibilità del Comune a collaborare in ogni modo possibile con tutti gli organi competenti nell’interesse della collettività. Infine auspichiamo che quanto prima possano concludersi i lavori di riqualificazione della stazione dei Carabinieri di Ponte Pattoli onde restituire all’area nord della città un punto di riferimento fondamentale in termini di sicurezza”.

Sulla rapina all’ufficio postale di Ponte Pattoli sono in corso le indagini da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Perugia.

Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.