[ad_1]

Una passeggiata per le vie della rupe contro il degrado che emerso negli ultimi giorni. Una iniziativa nata “dal basso” da parte di alcune associazioni cittadine insieme ai rappresentanti degli organi di sicurezza recepita positivamente dai partecipanti. Un corteo che ha preso il via dall’area pedonale adiacente ai giardini della Gonfaloniera per sensibilizzare la cittadinanza ai valori della legalità e al rispetto dell’ambiente.

“Sono molto soddisfatta per la riuscita di questo flashmob” – dichiara Beatrice Casasole, consigliere comunale di maggioranza, fondatrice dell’associazione di volontariato “Diamoci una mano” fra le organizzatrici dell’iniziativa – abbiamo svolto quest’azione spontanea dopo aver raccolto alcune segnalazioni riguardo ad episodi di spaccio e degrado avvenuti proprio in quest’area. I giardini della Gonfaloniera – prosegue Casasole – sono da sempre un punto di riferimento per decine di famiglie orvietane che ogni giorno portano i propri figli a trascorrere dei momenti di svago e di condivisione. Proprio per questo motivo ci siamo sentiti di scendere in strada per testimoniare la nostra assoluta contrarietà rispetto a tali episodi di spaccio e abuso di sostanze alcoliche. 


Il tuo browser non può riprodurre il video.


Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Disattiva audioDisattiva audioDisattiva audioAttiva audio



Spot

Attiva schermo interoDisattiva schermo intero

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante...

Forse potrebbe interessarti...


Devi attivare javascript per riprodurre il video.


Voglio ringraziare – conclude Casasole – le associazioni “Spazio Libero Rupestre, Unità Guardie Ecozoofile, Croce Rossa Italiana Orvieto, Guardia di Finanza, Acli sezione Orvieto, ass. Accoglienza e solidarietà Orvieto” per aver sposato l’ iniziativa e mi auguro che questo sia solo l’inizio di un percorso condiviso nel segno della tutela della nostra città”.

[ad_2]

Fonte articolo Terni Today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *