METEO SINO AL 9 SETTEMBRE 2021, ANALISI ATTUALE E PREVISIONE

Un piccolo vortice d’instabilità condiziona il meteo su parte d’Italia ed in particolare sono le regioni meridionali che risentono in modo più evidente del peggioramento. Non si tratta di maltempo organizzato, ma temporali a macchia di leopardo, distribuiti irregolarmente e localmente di forte intensità. In molti casi, sono le prime vere piogge dopo la lunga estate siccitosa.

 

L’area d’instabilità è alimentata dal contributo del mare, visti i temporali che si sono innescati nel suo passaggio sul Tirreno centro-meridionale. L’evoluzione assai lenta di questo impulso instabile comporterà degli effetti anche ad inizio settimana, con precipitazioni che si attarderanno al Sud, a fronte della rimonta anticiclonica che invece si farà strada sul resto d’Italia.

tempoitalia previsioni 7 giorni 3 - METEO instabile al Sud, ma da ovest torna l’ANTICICLONE e il CALDO
Italia fra anticiclone africano e una circolazione instabile che lambirà il Sud

 

TEMPORALI AL SUD, RISCHIO DI LOCALI NUBIFRAGI

L’instabilità è particolarmente attiva sulle regioni del basso versante tirrenico, grazie al concorso d’aria calda e molto umida nei bassi strati. Nel corso del weekend i fenomeni perderanno un po’ di vigore ma insisteranno al Sud, mentre il resto d’Italia godrà di tempo più soleggiato a parte qualche breve fenomeno temporalesco sull’Appennino Centrale e sull’Arco Alpino occidentale.

 

INIZIO SETTIMANA CON RIMONTA DELL’ANTICICLONE

Da ovest si farà strada l’anticiclone subtropicale che garantirà tempo via via più stabile. Nei primi giorni della settimana permarrà però una circolazione atmosferica instabile al Sud, influenzato da quel che resta della tenace area d’instabilità in lenta evoluzione verso l’Egeo. Contributi d’aria più fresca da est alimenteranno il rischio di temporali pomeridiani.

 

Il promontorio di alta pressione dovrebbe raggiungere i massimi effetti entro metà settimana, quando abbraccerà pienamente tutta l’Italia. Qualche isolato acquazzone potrebbe ancora aversi l’estremo Sud. Nel contempo, le temperature potrebbero salire di qualche grado e saranno ben sopra la norma al Nord e sulle regioni centrali, specie del versante tirrenico.

 

PROVE D’AUTUNNO DAL PROSSIMO WEEKEND

Sul finire della settimana assisteremo ad una progressiva erosione dell’anticiclone per l’approssimarsi da ovest di una saccatura. Nuove infiltrazioni umide raggiungeranno così il Mediterraneo, sempre attraverso la porta iberica, con un possibile peggioramento più organizzato sull’Italia Centro-Settentrionale.

 

Stavolta non è escluso l’ingresso di una vera e propria perturbazione. Potrebbero essere le avvisaglie di un tempo che pian piano assumerà connotati più autunnali. Ci sarà un probabile braccio di ferro fra l’anticiclone africano e le correnti atlantiche, che si può in sostanza dirimere tra condizioni tardo estive e scenari più autunnali.

 

ULTERIORI TENDENZE METEO

Non appena le depressioni atlantiche prenderanno più forza e si avvicineranno all’Italia, l’eventuale azione di blocco dell’anticiclone potrebbe essere pericolosa per il rischio di violento maltempo. Ci saranno infatti da mettere in conto forti contrasti fra masse d’aria diverse e l’Italia sarà pertanto esposta a possibili criticità con il pericolo di piogge eccessive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.