Com’è consuetudine, ogni anno il presidente della Repubblica premia 25 neo Cavalieri del Lavoro e altrettanti studenti meritevoli, i migliori d’Italia che vengono nominati Alfieri del Lavoro. Tra i 25 giovani troviamo quest’anno anche due umbri, ambedue classe 2002: Francesco Barcherini di Sambucetole (Amelia) e Margherita Rossi di Perugia.

Alla cerimonia hanno preso parte il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella; il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti; il presidente della federazione nazionale Cavalieri del Lavoro, Maurizio Sella ei 50 neo-nominati.

I requisiti impongono che non venga scelto più di un singolo studente per provincia e a segnalare i ragazzi provvedono i presidi dei loro istituti di provenienza. Per la segnalazione occorrono meriti ben precisi: un voto minimo di 9 su 10 all’ottenimento della licenza media, almeno 8 su 10 come media durante i primi quattro anni della scuola superiore e una votazione di 100/100 all’Esame di Stato.

Barcherini si è diplomato con lode presso il liceo scientifico “Renato Donatelli” di Terni e ora studia ingegneria informatica a Pisa, alla Scuola Superiore Sant’Anna. Rossi, perugina di nascita e residenza, ha frequentato il liceo scientifico “Galileo Galilei” della sua città e, in seguito al diploma con lode, si è trasferita a Padova ove è iscritta alla facoltà di Fisica del locale ateneo.

Intervistato da Umbria24 , Francesco Barcherini ha affermato. “Questo riconoscimento non lo attribuisco solo a me stesso ma anche al liceo da cui provengo e al corpo docenti che ha curato il mio percorso spingendomi sempre oltre e dandomi continuamente nuovi stimoli. […] andrò avanti e non mi fermerò, migliorando sia nella prospettiva di un futuro lavoro, sia per divenire un uomo completo a 360 gradi.”

I due studenti umbri rappresentano la perfetta incarnazione del messaggio di speranza e positività che il presidente Mattarella ha voluto lanciare durante la cerimonia di premiazione questi giovani e adulti meritevoli: “La ripartenza è una strada nuova che dobbiamo percorrere con determinazione e con speranza.” Così ha parlato l’inquilino del Quirinale. La premiazione si è tenuta nella mattinata di martedì 26 ottobre, presso la residenza del presidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.