[ad_1]


“In alcune fasce età già oltre” sottolinea assessore


(ANSA) – PERUGIA, 03 SET – Per l’Umbria un obiettivo “realistico” nel campo della vaccinazione contro il Covid è immunizzare il 75-80 per cento dei residenti. “Con questo dato sarei soddisfatto, considerando anche che i bambini fino a 12 anni non sono vaccinabili” ha detto l’assessore regionale alla Sanità Luca Coletto parlando con l’ANSA.
    “In alcune fasce di popolazione – ha aggiunto – sono percentuali già ampiamente superate. Per gli ultrasessantenni siamo all’89,3 per cento ma anche per chi ha tra 80 e 90 anni o più siamo a livelli ben più alti di vaccinati. Questo anche perché c’è stata un’attenzione particolare alle strutture per anziani e ai caregiver”.
    Attualmente – secondo i dati più aggiornati sul sito della Regione – il 71,44 per cento dei residenti hanno ricevuto entrambe le dosi mentre all’83,93 per cento ne è stata somministrata una sola. “E’ importante vaccinarsi per contribuire a bloccare la pandemia” ha sottolineato Coletto.
    L’assessore ha quindi spiegato di ritenere “probabile” il ricorso alla terza dose “per la quale si seguiranno ovviamente le indicazioni nazionali per le varie categorie”. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA