Città di Castello. “Continua l’intensificazione dei servizi straordinari di controllo del territorio fortemente voluta dal Questore della provincia di Perugia in sinergica intesa con le amministrazioni comunali del territorio. L’attività, condotta nei giorni scorsi nel territorio del Comune di Città di Castello, è stata indirizzata alla prevenzione e al contrasto del fenomeno dei furti in abitazione ed in generale verso gli episodi di microcriminalità, anche giovanile, con particolare riferimento all’immigrazione clandestina, alla prostituzione su strada, ai reati contro il patrimonio ed al fenomeno delle “baby gang”.

 

Gli agenti del Commissariato di Città di Castello e della locale Polizia Municipale, con il supporto del Reparto Prevenzione Crimine Umbria – Marche, hanno condotto una serie di controlli in forma congiunta, al fine di rispondere in maniera decisa all’esigenza di prevenzione e contrasto ai furti in appartamento, pattugliando i vari punti di accesso al territorio comunale e le principali strade e piazze.
Sono stati effettuati 8 posti di controllo che hanno permesso di identificare oltre 72 persone, controllare 46 veicoli. Durante il servizio sono stati fermati due automobilisti che, a seguito degli accertamenti, sono risultati privi di copertura assicurativa. Per questo motivo, ai due è stata contestata la sanzione amministrativa di 866 euro con sequestro amministrativo dei veicoli.
Nell’ambito dei controlli, è stato fermato e sanzionato anche un automobilista sorpreso a percorrere una via del centro abitato a forte velocità e a effettuare un sorpasso estremamente pericoloso per i passanti.
Infine, una sanzione pecuniaria di 158 euro è stata contestata al conducente di un’automobile che, fermato al controllo degli agenti, è risultato avere la patente scaduta dall’agosto del 2017.”

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.